Counseling

Dalla tesi di Consuelor di Marco Francesco Doria

Il Counseling Somato-Relazionale nel modello Harmonia

Il CSR è una metodologia di calibrazione del flusso bioenergetico che si instaura in una relazione d'aiuto è un'opzione che utilizzo nel metodo armonia quando vi sono le condizioni caratteriali che lo motivano .
Il CSR mi aiuta a calibrare i preliminari della danza , si tratta ci concordare ( nel senso di sussurrare al cuore ) come iniziare un percorso di equilibrio psico-fisico secondo il metodo Harmonia .
Le caratteristiche del CSR hanno la funzione di facilitare la relazione al punto di rispettare le difese caratteriali insite nella persona che si rivolge al mio studio .
Anzi le difese sono una risorsa , poiché indicano il territorio della personalità e forniscono al counselor una mappa della struttura caratteriale del cliente , al fine di non forzare i confini delle stesse .
Il CSR favorisce l'incontro essendo autentico e di completa accettazione attento a non sviluppare barriere fornendo un clima adeguato all'apertura autoregolata del cliente
Il mio ruolo è facilitare l'autoarmonizzazione accompagnando il cliente semplicemente a contatto se stesso e con le proprie risorse.
Ho imparato a lasciar fare , a permettere che accada , interferendo solo con la mia presenza in un contatto concordato o danzato.
Se al cliente si danno le opportunità di essere interamente se stesso , potrà riorganizzarsi liberamente e ciò implica un setting autoregolato , il cliente decide il ritmo delle sedute come un poeta sviluppa la sua opera spinto dall'inspirazione .
Il mio approccio è perciò naturalistico in quanto rispettoso dei tempi biologici personali .
Anche le strutture caratteriali più fragili ne traggono beneficio , non si sentono forzate anzi contattano la propria forza interna , nascosta , e progressivamente ne diventano consapevoli .
L'organismo dell'operatore è vivo e vibrante pronto alle onde , anche le più ardite .
Nella pratica del CSR nel modello harmonia lo stato organismico dell'operatore è fondamentale, come ho già espresso.
In sostanza meno dighe sono presenti nell'operatore tanto più il flusso immanente può circolare nel contesto terapeutico elevando le vibrazioni del campo bioenergetico.
In termini di carica energetica il flusso è sintonizzato sul campo terapeuta-cliente , l'energia e mobilitata in funzione della struttura caratteriale e gradualmente inizia a circolare più intensamente tra gli organismi presenti nel campo.
I segmenti verranno trattati con estrema dolcezza sempre concordata , nel terapeuta attraverso esercizi preliminari , se necessario , nel cliente con il massaggio bioenergetico dolce, esercizi bioenergetici e attraverso stimoli di congruenza sensoriali quali l'attenzione alle risposte corporee.
La mia esperienza mi porta ad utilizzare il movimento sempre gradualmente , iniziando dalla mobilità respiratoria , mi rendo conto che con persone dotate di strutture caratteriali scariche la mia respirazione diventa meno profonda , come a preservare inizialmente le difese del cliente .
In tempi successivi mi accorgo che il mio respiro si approfondisce , con l'approfondimento del respiro del cliente , questo dato coincide con l'aumento dell'energia disponibile da un' aumento delle capacità pulsatorie, di condensazione , di fluidificazione e armonizzazione cellulare dello stesso .
Poichè , nel mio lavoro , entro a contatto con persone portatrici di disagi dichiaratamente fisici ( percepiti come tali) il lavoro di ripristino della naturale mobilità cellulare riveste un ruolo percettivo importante .
L'agire sintonizzato con il sentire diventa progressivamente una semplice abitudine che evolve nello stemperamento degli stati organismici di allarme , prevenendo la sedimentazione di stress.
Le fasi di riarmonizzazione sono individuali , ma si possono esemplificare con un progressivo avvicinamento alle proprie potenzialità passando attraverso stati di naturale dissoluzione , spesso legati a brevi ed intensi passaggi nella propria storia , rivisitandola autonomamente ed incamerandone l'essenza.
Quando un cliente e messo nelle condizioni di ri - evolvere , assistiamo ad una progressiva metamorfosi che inizia con stati sottili di coesione energetica , quali i sentimenti verso sé , e i relativi processi ideativi per poi modificare la struttura corporea fin dentro il metabolismo cellulare.