Da Parliamone nella rubrica

"L'orizzonte naturale nella professione Infermieristica"


Pace e guerra :

due aspetti di una realtà fondata permanentemente

sulla scarsa comunicazione e contatto umano profondo

Premessa :

Ho scelto di dedicare all'attualità di politica internazionale lo spazio socio-sanitario di Parliamone
da me gestito , poiché , dalla politica internazionale ci giungono delle informazioni interessanti sulla fisiologia umana di amministrare i conflitti legati indissolubilmente a diversi livelli di interesse .
Intendo scrivere una serie di riflessioni che partendo dalla conflittualità tra il governo degli Stati Uniti d'America e la dittatura dell'Iraq ci portino alla quotidiana condizione di persone che cercano
di sviluppare forme di vita dignitose .

Di padre in figlio il ruolo del cattivo nell'ecologia delle relazioni tra il bene e il male

L'evidenza che il conflitto che si è riacceso tra l'amministrazione statunitense nei confronti della dittatura araba ha un sapore anche familiare , è davanti a gli occhi di tutti coloro che conoscono la storia. Da una parte la famiglia politica Bush , rappresentante degli interessi USA prima e dell'etica umana molto dopo ; dalla parte opposta una famiglia dove un orfano di padre , traumatizzato , ha costruito un potere fondato sul terrore e l'idolatria , come in tutti i regimi totalitari.
Le notizie biografiche sui due contendenti , contengono una variabile basilare che spiega l'incomunicabilità : la polarità maschile è squilibrata , o è assente o eccessiva .
La figura paterna e maschile nell'equilibrio umano si prefigge di sostenere l'aggressività ambientale.La guerra , nei campi di battaglia , la fanno i maschi , prevalentemente. Bush ha la necessità di dimostrare la sua mascolinità mandando al fronte circa 200.000 connazionali , Hussein di mantenere il suo delirio di potere attraverso un' intero popolo .
L'assenza o la distorsione della figura paterna altera la portata dell'aggressività , perdendo di vista l'obiettivo di un conflitto ; superarlo , per trovare nuove forme di comunicazione.
L'equilibrio tra la polarità maschile e femminile è fondamentale per l'armonia familiare , chiunque
ha vissuto in una famiglia , almeno che sia orfano , lo sa !
Nel conflitto internazionale tra i due contendenti , sappiamo che quello arabo è vissuto in un' ambiente fisicamente violento partorito da una madre che non lo voleva ( il venerdi' di Repubblica del 9.02.2003) e il nord-americano ha presentato problemi di tossicofilia , che rischiò d'essergli fatale durante il confronto elettorale con Gore . La sua stessa vittoria elettorale aveva messo in ridicolo l'efficienza della democratica amministrazione statunitense , ricordo le dichiarazioni di
B. Clinton che riferiva la vittoria di Gore poco prima della vincita "postale" di Bush.
I contendenti sono francamente disturbati , certamente il più esposto è il Signor Saddam Hussein ,
ma il presidente Bush dimostra un grado di collusione , che in termini psichiatrici definiremo :
altrettanto deliranti.
In pratica ci troviamo di fronte ad un uomo forte militarmente con un livello di relazione inesistente, che non considera la gravità del disturbo di personalità che il dittatore arabo possiede.
In Italia , fino ad oggi , le persone mentalmente malate si curano non si annientano . L'esperienza manicomiale ci ha istruiti sulla devastante violenza insita in un uomo maltrattato in età infantile , i colleghi che hanno vissuto , quell'oscuro periodo lo sanno molto bene , e coloro che operano nei servizi psichiatrici lo possono ancora oggi confermare.
Ma la scelta bellica e violenta è il frutto di un grande disagio interiore una forma di schizofrenia
Politica , caratterizzata da una componente autistica importante.
A tutto ciò si aggiungano i bisogni economici , che hanno nel petrolio un elemento di interesse fondamentale , non dimentichiamoci che gli USA sono in recessione da ben tre anni .
Attualmente , al disagio mentale di questi uomini e delle loro amministrazioni si stanno contrapponendo alcune nazioni europee , che stanno predisponendo una mediazione benedetta dal Vaticano . Nazioni che , se manterranno integre le proprie posizioni , metteranno le basi per una Organizzazione delle Nazioni Unite libera dallo strapotere dell'unica superpotenza rimasta
Mi ha colpito vedere in televisione il sessantottino Ministro degli esteri tedesco con il Papa , certamente una forza di dissuasione autorevole con il Vaticano in testa può avere un impatto diplomatico importante , sostenuto dall'enorme folla di persone pacifiche che hanno partecipato
il 15 febbraio a Roma e nel resto del Mondo , ad un'imponente fiume umano colorato e pacifico.
A tutti coloro che stanno esponendo la bandiera della pace rammento che nel pianeta attualmente ci sono circa 77 conflitti armati , la coerenza ci imporrebbe di avere tutti i giorni dell'anno sul balcone la bandiera arcobaleno.Tutti i conflitti armati portano miseria e malattia .
Il limite delle bandiere , di qualsiasi tipo esse siano sta nel creare un' identità politica a scapito di un un più vasto sentimento umano , che nasce dalla concreta relazione con la realtà , costantemente tesa a prevenire i conflitti nella dimensione umana . La prevenzione dei conflitti è un processo continuo capace di dare , in particolare alle nuove generazioni , momenti di armonia .
I dittatori debbono essere dissuasi dalla Comunità Internazionale , attraverso una pacifica destituzione , prima ancora che il loro potere diventi pericoloso per il loro popolo e il resto dei popoli presenti sulla Terra .
L'ipocrisia di alcune tesi , quali quella della guerra preventiva , deve essere argomentata storicamente , la vera prevenzione alla guerra è un processo continuo che prevede , in particolare
che nessuna nazione si arroghi il diritto di erigersi superiore ad altre .
Il senso di superiorità è una caratteristica delle forme schizofreniche , nuovamente i colleghi che operano nei servizi psichiatrici potranno confermare .
Aspettare che il dittatore di turno , ovvero il malato mentale di turno , diventi pericoloso e si dia
alla guerra , come avvenne con Hitler , solo per un calcolo economico , è ipocrisia .
La grandezza democratica di un paese si misura sulla capacità di essere saggi nel presente , perché prudenti nel passato e lungimiranti per il futuro . La produzione , commercializzazione ed uso delle armi che ruolo ha nell'agenda delle Nazioni Unite ?
Gli Stati si armano per erigere attraverso gli eserciti delle difese che diventano di violenza devastante , quando si sviluppano guerre . La Comunità Mondiale non ha concluso il suo percorso , anzi è solo all'inizio , ma porre ad oltranza la trattativa è un primo segno di saggezza.
Mi rendo conto che ogni attore recita la sua parte con un proprio interesse : dai pacifisti , a Francia , Germania , Russia agli USA e l' Iraq , e dei calcoli elettorali dei politici nostrani .
Questa è la realtà , interessi più o meno inconsci si misurano nel teatro dell'esistenza .
L'interesse etico della professione sanitaria che rappresento è la salute della persona , della famiglia della comunità mondiale .
La salute non si concilia con gli interessi particolari , con le armi e con le guerre .
La salute si costruisce giorno per giorno con la ricerca di armonia che dall'interiorità del nostro essere si diffonde , si incontra profondamente nella relazione con il mondo .
Quindi , continuerò a lavorare dentro il quotidiano per la comunicazione e il contatto poiché :
l'armonia inizia da una madre e da un padre presenti ed accoglienti .Il futuro è nelle giovani coppie e negli operatori materno -infantili .Questa nuova esperienza conflittuale che il mondo sta affrontando , ci porta per l'ennesima volta a confrontarci sulle modalità di convivenza tra i popoli e le persone . La mia scelta è stata quella di occuparmi della salute naturale , ovvero di facilitare il funzionamento dell'organismo umano favorendo le capacità naturali di autoregolazione.
Come molti colleghi , ho osservato lo stato di degrado interiore che conduce alla malattia o ,
meglio , alla perdita dell'armonia . L'essenza della riflessione che di seguito argomenterò è :
quale energia mettiamo nel facilitare lo sviluppo armonioso delle nuove generazioni ?
Apparentemente molto , le giovani coppie conoscono la sessualità con meno ansia delle
generazioni che le hanno precedute,la donna gravida è seguita da molteplici controlli ginecologici,
gli asili e le scuole si occupano di far crescere culturalmente i nostri figli .
Cosa chiedere oltre a ciò ?
Per esempio che si lavori per abbassare il livello di parti pre- termine , cesarei e di bambini immaturi ,che lo stress sociale alle quali le giovani coppie sono sottoposte sia istituzionalmente cogestito ; che gli operatori materno infantili ospedalieri , dei consultori , degli asili e delle scuole materne , elementari e medie siano messi nella condizione di lavorare rispettando i bisogni dei bambini e dei ragazzi , perciò sostenuti nella loro preziosa opera .
Mi spiego meglio , il grado di sviluppo socio-economico che stiamo vivendo ha condizionato entrambi i genitori a lavorare , riducendo il tempo di presenza con i figli .
Il costo di un affitto o di un mutuo connessa con i le spese giornaliere crea un circuito stressogeno
sostenuto da un modello economico dove produzione e consumo hanno raggiunto livelli senza controllo . L'assenza di un adeguato meccanismo di autocontrollo del modello economico tende a creare una situazione di forte disagio in particolare nei confronti delle donne che si trovano gravide e che devono lavorare .
Jean Pierre Relier , uno dei padri della neonatologia , rivela come lo stress delle donne gravide
incida sulla salute dello sviluppo fetale , l'autore rileva la grande fragilità della donna odierna
nell'affrontare attualmente questo periodo , che in presenza di una frattura relazionale , conduce precocemente alla nascita patologica.
Il periodo successivo è minato dalle frequenti difficoltà di comunicazione tra l'istinto neonatale e
quello materno , che gradualmente riducono il contatto e quindi la condizione di salute . Gli effetti di tale alterazione nella comunicazione istintuale si manifestano in : difficoltà nell'allattamento , nel ritmo del sonno e della veglia , la tendenza al pianto ,la facilità nel presentare coliche addominali e nel contrarre malattie su base immunitaria. Le condizioni sociali e di equilibrio interiore partecipano alla riduzione del contatto affettivo , provocando un accumulano di rabbia che , in funzione della gravità del trauma vissuto procurerà un livello di violenza pronta ad esplodere .
A questi effetti di alterazione della fisiologia dell'organismo neonatale seguirà l'alterazione sull'anatomia corporea , che dalle contrazioni dei tessuti superficiali ed intermedi ; pelle , connettivo muscolatura si estenderà al sistema nervoso e agli organi interni creando le condizioni per comportamenti degenerativi , quali :
- a livello corporeo , in particolare le affezioni cardiovascolari e forma tumorali
- a livello psichico nevrosi e psicosi
- a livello sociale , comportamento criminale , tossicodipendenza ,incidenti stradali e suicidi

La comunicazione affettiva attraverso il contatto è alla base della vita , quando questa viene a meno si generano processi che rallentano lo sviluppo umano , quali le malattie e le guerre .
Quando allo stress economico si aggiungono stress della personalità , il contatto tende a scomparire. Questo è l'ambito dove opero e l'associazione che ho contribuito a costituire lavorerà proprio nell'ambito della prevenzione primaria , facilitando fin dal concepimento la relazione tra genitori e figli . Il desiderio del contatto , badate , non si esaurisce nel periodo perinatale ed infantile , ma si estende per tutta la vita con modalità proprie .
Sono sempre colpito dalla sensazione che prova una persona morente , quando le viene dato un contatto profondo e toccante per il suo spirito . Allo stesso modo ci perdiamo nella profondità universale dello sguardo del neonato che riceve una carezza .
La nostra professione ci permette di sperimentare in tutte le età della vita , nella salute e nella malattia , durante periodi di pace e di guerra , l'armonia eterna del contatto umano.
Il nostro è un privilegio in una società dove lo stress talmente diffuso ha prodotto delle professioni
che si occupano del benessere , come se l'uomo comune abbia perso la capacità di mantenersi in benessere e necessitasse dello specialista del benessere , che lo tocca , lo rilassa , lo irradia di colore , lo inebria con aromi e…lo coccola. Da infermiere con una competenza terapeutica naturopatica sono colpito dall'enorme bisogno di benessere per contrastare un enorme stato di malessere . Ancora la logica del bene e del male , del positivo e del negativo , gli opposti sono le facce della stessa medaglia , come la pace e la guerra . L'essere umano è unico , come unica è la realtà e unica è la medicina : una vasta unicità ci pervade aldilà del bene e del male.
Dentro quest'unità ognuno di noi ha delle responsabilità nella grande famiglia umana , anche se non sempre si registra una tale consapevolezza .Cogliere l'unità dell'esistenza e porsi oltre gli opposti , lasciandoci all'oceano di energia senza sforzo , senza stress , passo dopo passo , albe dopo tramonti , cogliendo l'attimo vitale , è una prospettiva percorribile. Il mio lavoro è questo .La conflittualità del bel paese e alcuni spunti sulla nostra provincia .

La terza riflessione che desidero fare è centrata sulla politica del nostro paese e della nostra provincia . La politica di comunicazione e di contatto con il prossimo , con l'avversario , con l'altro in generale. Desidero evidenziare la natura irrispettosa con cui le persone che detengono il potere politico trattano un altro potere , quello giudiziario , creando un clima di generale sfiducia verso le istituzioni.
Questi comportamenti mettono le basi per gravi conflitti Istituzionali , che predispongono ad inevitabili conflitti sociali che possono sfociare in atti violenti . Desidero evidenziare la natura irrispettosa delle condizioni di vita delle persone recluse nei penitenziari italiani , che anche il Papa , nel suo storico discorso alla camera aveva messo in risalto .
Quale società stiamo costruendo con quali comportamenti di armonia , rispetto verso tutti gli esseri viventi .Carceri inumane stimoleranno il tasso di violenza sociale .
Desidero evidenziare i continui maltrattamenti ai quali vengono sottoposti gli animali : dentro stalle
sovraffollate , trattati come macchine per produrre latte , carni , pellicce, esperimenti per verificare
quanto gli esseri umani siano lontani dall'equilibrio con le altre forme di vita nel pianeta ( vedi esperimenti in psiconeuroimmunologia , farmacologia , cosmetologia ecc..)
Un uomo violento , non si incontra solo negli stadi , ma anche nei laboratori di ricerca .
Desidero evidenziare come le nostre strade siano pericolose e mortali , quali sono i risultati delle campagne istituzionali di prevenzione automobilistica centrata sulla capacità di regolazione della popolazione di automobilisti ?
Desidero evidenziare che nella nostra provincia la prima causa di morte dai 5 ai 24 anni sono proprio gli incidenti stradali (dati ASL) !
Desidero evidenziare che mantenere il ghiaccio sui marciapiedi di un Comune con una forte presenza della popolazione anziana , come Sondrio , è poco civile.
Mi preme porre l'attenzione al nostro sistema di comunicazione ferroviaria fuori dalla Valle , il treno deve essere incentivato , qualificato , ed igienicamente a norma .
Troppe volte ho trovato vetture sporche , bagni indecenti , porte bloccate , ritardi permanenti .
Essere cittadino in questa società provinciale deve tener conto del valore della comunicazione,
favorendo in tutti gli ambiti pubblici e privati la possibilità di contatto e reale partecipazione aldilà dei colori delle bandiere , ma solo per il fatto di essere persona , in particolare per i bambini , i futuri cittadini del mondo .

 

Marco Francesco Doria - fondatore del metodo Harmonia : per la salute naturale della persona ,
della famiglia e della comunità - per ulteriori informazioni visita il sito www.marcodoria.it .